14 Luglio 2024
Notizie ed Eventi

IL NUOVO PARADIGMA DEL TOTALITARISMO “LIBERALE”

26-02-2023 08:40 - Le nostre notizie
È terminata la pubblicazione della sezione dedicata alla breve Introduzione teorico-politica: le basi del marxismo-leninismo, divisa in sei macro-sezioni, ulteriormente articolate in micro-capitoli, ognuno dei quali con relative sotto-sezioni:

A. L'IMPORTANZA DELLA FORMAZIONE POLITICA
B. COME NASCE E CHE COS'È IL SOCIALISMO
C. LA NECESSITÀ DELLA RIVOLUZIONE
D. L'ORGANIZZAZIONE DEL PARTITO COMUNISTA
E. LA LOTTA DI CLASSE: NON SOLO CONFLITTO CAPITALE-LAVORO
F. COMPENDIO DEL CAPITALE DI MARX

A distanza di diversi anni dal momento in cui è iniziato il progetto Storiauniversale.it, ci avviamo ora finalmente alla conclusione di un percorso con la pubblicazione dell'ultimo macro-capitolo dedicato all'epoca contemporanea: Il totalitarismo liberale. I materiali che lo compongono comprendono i capitoli 23 e 24 della Storia del Comunismo, e si ricorda che sono stati scritti e assemblati nel dicembre 2017 nell'ambito della prima edizione dell'opera, intitolata all'epoca In difesa del socialismo reale e del marxismo-leninismo. È mia ferma convinzione che la pubblicazione dei contenuti della Storia del Comunismo in questo sito, cosa suggeritami dal compagno Fabio Rontini, sia stato un atto fondamentale per riuscire ad aprire uno squarcio nell'ammuffita cultura borghese italiana. Anche se nessun grande intellettuale ha citato questo sito, e tanto meno lo hanno fatto i media di regime, esso ha consentito di portare i contenuti dell'opera a centinaia di migliaia di persone, andando ben oltre la cerchia dei semplici cultori di storia e anche oltre chi oggi si riconosca politicamente in un'identità comunista. L'invito che faccio a tutti d'ora innanzi è quello di favorire il più possibile la diffusione dei contenuti del sito, che dai prossimi mesi avremo il compito di arricchire con ulteriori materiali, secondo una progettualità tutta da costruire.
Due parole in più sui contenuti che andremo ora a pubblicare: il capitolo 23 si intitolava Le tecniche imperialiste dell'egemonia culturale e costituiva la parte più ambiziosa ed originale dell'opera, cercando di rispondere ad un compito identificato da Gramsci un secolo fa e frequentemente disatteso dagli intellettuali (non solo marxisti), ossia fare il punto sui mezzi usati dalla borghesia per intorpidire le coscienze del proletariato. Tale capitolo, assieme a quello conclusivo (il 24, Il socialismo reale in una prospettiva storica e i suoi problemi) hanno costituito l'ossatura del libro Il totalitarismo “liberale”. Le tecniche imperialiste per l'egemonia culturale, edito tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019 (dalla casa editrice La Città del Sole) con importanti aggiunte e ritocchi (a partire dalla conclusione di introdurre un nuovo paradigma analitico in campo marxista: l'idea che l'attuale società in cui viviamo, la cui sovrastruttura è il liberalismo, sia in realtà un regime totalitario) che ne hanno sancito una certa fortuna, considerando che all'esaurimento della prima edizione ne è conseguita una seconda con la prefazione di Marco Rizzo. Mi sembra utile ricordare come tutta questa elaborazione teorica sia venuta ben prima della pandemia COVID, sulla quale all'inizio il sottoscritto ha sospettato che potesse essere un'emergenza costruita politicamente dalle organizzazioni dell'imperialismo occidentale (l'ultima trovata del totalitarismo “liberale”...), salvo poi ricredersi quando ha visto le misure mastodontiche messe in atto dalla Cina socialista. Sono stati necessari molti mesi e molto studio, prima di riuscire a comprendere che effettivamente l'intuizione originaria era stata giusta, e che la reazione delle istituzioni cinesi era dovuta alla consapevolezza di essere di fronte ad un attacco biologico giunto dagli USA. Sul tema ho collegato, anche grazie ad una serie di tecnici esperti e di valorosi compagni, i fili in un saggio che continuo a reputare molto importante, e non a caso scientemente censurato e oscurato dal motore di ricerca di google: Cause e conseguenze della pandemia covid (gennaio 2022). Molti altri elementi e pubblicazioni posteriori mi hanno confermato la bontà dello schema tracciato nel totalitarismo “liberale”, ma è evidente che alla luce degli eventi e delle nuove cognizioni sarebbe opportuna una terza edizione che revisioni e aggiorni in profondità l'opera anche con tali contenuti, così da dare uno strumento ulteriore di comprensione anche a tutti i progressisti che hanno dato il peggio di sé, incarnando realmente quel “fascismo dell'antifascismo” preconizzato da Pasolini. È ormai cronicamente imbarazzante l'incapacità di molteplici “avanguardie” politiche ed intellettuali di sinistra (alcune delle quali vendute da tempo, lo so, ma molte altre semplicemente incapaci e inette) di inquadrare razionalmente processi compresi invece intuitivamente da larghe masse popolari con l'opposizione al green pass e ai sieri sperimentali di Big Pharma. Le tempistiche della vita rendono arduo trovare il tempo per questa ipotetica terza edizione. Nel frattempo spero possa essere interessante, utile e di stimolo per l'acquisto del libro, iniziare a consultare i contenuti che andremo qui ad esporre, che riassumono le tecniche principali con cui nei tempi più recenti le classi dominanti hanno attuato il proprio dominio culturale sul popolo, riuscendo a far credere ai più che il problema del mondo fosse il comunismo piuttosto che il capitalismo:

01. I METODI CLASSICI IDENTIFICATI DAI BOLSCEVICHI
02. RAZZISMO E NAZIONALISMO
03. IL CONTROLLO TOTALITARIO DELL'INFORMAZIONE
04. I MASS-MEDIA AL SERVIZIO DELL'IMPERIALISMO GUERRAFONDAIO
05. L'ELOGIO DELL'IGNORANZA E LA DISTRUZIONE DELLA CULTURA
06. LA BATTAGLIA FILOSOFICA
07. IL CONTROLLO DEL LINGUAGGIO
08. L'USO STRUMENTALE DI LIBERTÀ, DEMOCRAZIA, DIRITTI UMANI
09. LA RELIGIONE E IL TERRORISMO
10. L'ALIENAZIONE CONSUMISTICA
11. L'ARTE E LA CULTURA DI MASSA AL SERVIZIO DEL CAPITALISMO
12. LE CASEMATTE DELL'INFORMAZIONE PROLETARIA IN ITALIA
13. I MERITI STORICI DEL SOCIALISMO REALE
14. LA GUERRA DELLA FAME NEL MONDO
15. L'EVOLUZIONE STORICA DELLE DISUGUAGLIANZE (CONTRO PIKETTY)
16. LA POSSIBILE SOLUZIONE DELLA GLOBALIZZAZIONE CINESE
17. LE CONDIZIONI OGGETTIVE PER UN PROCESSO RIVOLUZIONARIO
18. LA DISTRUZIONE DEL PIANETA E LE MIGRAZIONI DI MASSA
19. I PROBLEMI IRRISOLTI DEL SOCIALISMO REALE E DEL MARXISMO-LENINISMO

Si ricorda che per orientarsi nella consultazione di tutti i materiali è consigliato utilizzare l'Indice. Buona lettura.
Per info e contatti: info@intellettualecollettivo.it.

cookie