18 Ottobre 2021

1.6. IL TOTALE DISINTERESSE PER IL DENARO

Quando Stalin muore i dirigenti politici russi, spinti dall'incredibile sostegno popolare di cui la sua figura gode, pensano di dedicargli un museo. Nasce subito un problema. Nonostante il giornale Time lo abbia inserito tra gli uomini più ricchi di tutti i tempi Stalin non aveva infatti averi di proprietà personale13: non una casa, non una macchina, non terreni né alcun tipo di ricchezze materiali o di proprietà. Le uniche cose di cui è in possesso alla sua morte sono un cappotto, un paio di stivali e una pipa. Subito dopo la sua dipartita inoltre vengono fatti sparire misteriosamente tutti i libri e le carte private in suo possesso. Nel suo ufficio vengono trovate accatastate un sacco di buste: sono i compensi che gli spettano per le cariche istituzionali ricoperte. La gran parte giacciono polverose e mai aperte. Stalin non aveva d'altronde né tempo né voglia di spendere soldi. Lavorava in media dalle 16 alle 20 ore al giorno, spesso obbligando anche i suoi dipendenti più stretti ed i membri del partito a svolgere orari improponibili e durissimi. La difesa del socialismo necessitava di una lotta costante e senza tregua. Stalin rimarrà per sempre uno dei pochi grandi leader politici che abbia fatto tutto per il proprio popolo senza chiedere mai nulla in cambio se non uno stipendio pari a quello di un operaio. Questo è uno dei motivi per cui la borghesia si è tanto accanita su di lui, facendo passare come un pazzo sanguinario e psicolabile un uomo che come tutti ha fatto i suoi sbagli, talora anche gravi, ma di cui non si può mettere in discussione l'integrità morale e nel complesso la giustezza della direzione politica offerta all'URSS, trasformata da paese agricolo e arretrato in una potenza mondiale in grado di sostenere tutti i movimenti antimperialisti e anticolonialisti del mondo.14
13. Si veda a riguardo Redazione Corriere della Sera, Da Bill Gates al re di Timbuctù, gli uomini più ricchi di tutti i tempi, Corriere della Sera (web), 3 agosto 2015 e la replica Stalin, gli uomini più ricchi della storia. Realtà o menzogna?, Economia-italia.com, 7 luglio 2017.
14. Z. A. Medvedev & R. A. Medvedev, Stalin sconosciuto, cit., p. 99.

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari