24 Settembre 2020

6. IL RUOLO DI TROCKIJ ALLA VIGILIA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

Quello che segue è un estratto dell'opera più importante di Ludo Martens (12 marzo 1946 – 5 giugno 2011): Stalin. Un altro punto di vista del 199415; Martens è stato uno storico e politico belga, noto per il suo lavoro sull'Africa francofona e sull'Unione Sovietica. È stato anche il presidente del Partito del Lavoro del Belgio fino al 1999, riconosciuto come un eminente teorico marxista all'interno del movimento anti-revisionista della seconda metà del '900:
«Negli anni Trenta, Trockij era divenuto il più grande esperto mondiale della lotta anticomunista. Ancora oggi gli ideologi di destra attingono dalle opere di Trockij gli strumenti di provocazione contro l'Unione Sovietica di Stalin. […] Presentiamo qui alcune tesi essenziali che Trockij ha sostenuto tra il 1937 e il 1940 e che illustrano bene la natura della sua lotta contro il movimento comunista. Esse permettono di capire perché gli uomini dei servizi segreti occidentali […] amino servirsi di Trockij per combattere i comunisti. Queste tesi gettano anche una luce sulla lotta di classe tra i bolscevichi e gli opportunisti e su alcuni aspetti dell'epurazione del 1937-1938».
15. L. Martens, Stalin, cit., pp. 245-254.