13 Novembre 2019

4. I DIRITTI DELLE DONNE CONQUISTATI DALLA RIVOLUZIONE BOLSCEVICA

«Nessuno Stato, nessuna legislazione democratica hanno fatto per la donna la metà
di ciò che ha fatto il potere sovietico durante i suoi primi mesi di esistenza»
. (Vladimir Lenin)21

Questo capitolo è stato di fatto già elaborato da Margarida Botelho22 per cui non ci rimane da far altro che lasciare spazio al suo scritto:
«fu l’Unione Sovietica il primo paese del mondo a mettere in pratica e a sviluppare come nessun altro i diritti sociali fondamentali come l'uguaglianza dei diritti delle donne e degli uomini nella famiglia nella vita e nel lavoro, i diritti e la protezione della maternità. La Rivoluzione d’Ottobre dette un impulso straordinario al conseguimento dei diritti delle donne raggiungendo nel giro di pochi giorni i diritti che nel nostro paese abbiamo messo decenni a raggiungere, ed è servita di esempio e di incoraggiamento per la lotta delle donne in tutto il mondo. Il processo di costruzione del socialismo in URSS ha sempre mantenuto al centro delle sue preoccupazioni l'emancipazione femminile. La scomparsa dell'URSS ha portato a battute d'arresto brutali nelle condizioni di vita delle donne, non solo negli ex territori sovietici, ma a livello internazionale. Questi fatti non sono ancora noti alla maggior parte delle donne. Fate una semplice esperimento: scrivete su Google “diritti delle donne”, e il primo testo che appare, da Wikipedia, omette qualsiasi riferimento all'URSS. E neppure al fatto assolutamente indiscutibile che questa è stata la prima società al mondo in cui tutti, uomini o donne, analfabeti o laureati di qualsiasi nazionalità o condizione sociale, hanno ottenuto gli stessi diritti. È partendo da questa realtà che questo articolo cerca di contribuire a fornire gli elementi e gli strumenti necessari per la battaglia ideologica scatenata intorno al centenario della Rivoluzione d'Ottobre».
21. Citato in F. Navailh, Il modello sovietico, all'interno di G. Duby & M. Perrot, Storia delle donne. Il Novecento, Laterza, Roma-Bari 2007, p. 270.
22. M. Botelho, A Revolução de Outubro e os direitos das mulheres, Revolução de Outubro, nº 348, maggio/giugno 2017, disponibile su http://www.omilitante.pcp.pt/pt/348/Revolucao_de_Outubro/1153/A-Revolu%C3%A7%C3%A3o-de-Outubro-e-os-direitos-das-mulheres.htm; tradotto in italiano da Marica Guazzora per Marx21.it che ha pubblicato M. Botelho, La Rivoluzione d'Ottobre e i diritti delle donne, 10 giugno 2017, disponibile su http://www.marx21.it/index.php/storia-teoria-e-scienza/storia/28137-la-rivoluzione-dottobre-e-i-diritti-delle-donne; si fa quindi riferimento all'articolo in questione fino al sottocapitolo I Soviet e le Donne, integrandolo eventualmente con altri dati segnalati volta per volta.